6 Motivi per NON chiudere più contratti

6 Motivi per NON chiudere più contratti

6 Motivi per NON chiudere più contratti.

 

La verità è proprio questa: NON tutte le Wedding Planner vogliono chiudere più contratti, e guadagnare più soldi.

Alcune non lo dicono, ma ne hanno una paura terribile.

Anzi, non lo vogliono proprio.

Perchè?

Perchè hanno queste paure:

 

1 – Paura di ciò che succederà dopo. Chiudere più contratti e avere più matrimoni ti costringerà a modificare il tuo modo di lavorare, il tuo stile di vita, le tue abitudini. Dovrai avere a che fare con una serie di situazioni completamente nuove che rappresentano una grande incognita.

Non tutte le Wedding Planner sono pronte ad affrontare un cambio così importante e così sconosciuto.

Non solo, subentreranno delle domande angoscianti del tipo:

“Ok, ma quanto durerà?”, “Cosa succederà alla mia vita?” , “Cosa dovrò fare esattamente?”   

 

2 – Paura di dover crescere.

Avere più clienti, più matrimoni e più soldi, ti costringerà a stravolgere la tua organizzazione.

Probabilmente dovrai avere un nuovo ufficio, una collaboratrice fissa, e una nuova forma giuridica.

Dovrai rivedere i tuoi contratti per adeguarli alla nuova situazione, un commercialista all’altezza e dovrai anche reimpostare il tuo marketing.

In parole povere dovrai “crescere”, e non tutti si sentono pronti.

 

3 – Paura di essere invidiato.

Lo sai, chi lavora di più finisce al centro delle attenzioni di tante persone.

E spesso non sono attenzioni positive.

Potresti attirare attacchi, sgarbi, critiche e dispetti.

Ma avere la forza di non dare retta a ciò che dicono o fanno gli altri, non è una dote comune.

 

4 – Paura di non avere più tempo.

Lavorare e guadagnare di più richiede più impegno e più tempo.

E se non sei ben organizzato potresti affogare e non trovare più tempo te te stesso, per i tuoi affetti, per le tue passioni extralavorative.

C’è chi si da da fare per rivedere le sue priorità e riprogrammare il proprio tempo, e chi non vuole abbandonare la routine quotidiana alla quale si è abituato.

 

5 – Paura di attirare l’attenzione.

Mano a mano che prendi più matrimoni e acquisisci visibilità positiva (cioè dettata dai risultati e non la visibilità effimera dei cosiddetti influencer), comincerai ad attirare l’attenzione delle persone.

Colleghe, concorrenti, fornitori, addetti ai lavori, conoscenti, vicini, parenti, tutti cominceranno a parlare di te e a incuriosirsi per quello che fai.

Ti sentirai al centro dell’attenzione di diverse persone. Saprai sopportare questa situazione?

 

6 – Paura di non saper gestire lo Stress.

Lo abbiamo detto e scritto tante volte. Il lavoro della Wedding Planner è stressante per definizione.

Ma a diversi livelli corrispondono diversi livelli di stress.

E diversi livelli di capacità di gestione dello stress.

Ogni nuovo livello ti costringe ad un salto in avanti anche nella tua forza di sopportazione e di gestione di questioni sempre più complicate. E di gestione di Sposi sempre più esigenti.

 

 

Crescere, puntare a nuovi obiettivi, raggiungere risultati più importanti non è per tutti, ma la motivazione è dentro di te. In positivo e in negativo.

E se queste paure non ti appartengono, o se vuoi una mano a superarle, ci vediamo al Focus Vendita!   

 

Roberta Torresan

TAGS:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Corso per Aspiranti Wedding Planner

X