Budget e Bon Ton: i consigli di Giorgia Fantin Borghi

Budget e Bon Ton: i consigli di Giorgia Fantin Borghi

Budget e Bon Ton: i consigli di Giorgia Fantin Borghi

Giorgia Fantin Borghi, table stylist and designer ospite nella diretta del 15 aprile, ci ha raccontato in chiave business oriented come gestire la tavola durante un evento e quali sono i costi da tenere in considerazione.

 

 

Quando si parla di bon ton molto spesso si corre il rischio di associarlo a qualcosa di meramente frivolo.

Al contrario, entrano in gioco professionisti come il table stylist o il manager di sala, figure che è opportuno lavorino a stretto contatto con il wedding planner per avere una lente di ingrandimento sulla sala, sulla tavola e quindi sul catering.

Come ha detto Giorgia “non possiamo essere bravi a far tutto”, dunque un professionista di sala saprà fronteggiare eventuali criticità e riconoscere le circostanze.

 

Suddivisione del budget

Nella stesura del budget molto spesso i wedding planner (e quindi gli sposi) incorrono nell’errore di non considerare i costi relativi all’allestimento della tavola.

 

Giorgia consiglia di suddividere il budget in due voci:

Voce di spesa A: tutto ciò che è generalmente deperibile e di cui si occuperà il flower designer, come ad esempio candele, piante e fiori.

Voce di spesa B: tutto ciò che non è deperibile e che si può riusare o noleggiare.

 

Ripercorriamo insieme tutti i punti esaminati da Giorgia.

Tavoli

I tavoli normalmente sono inclusi nel prezzo complessivo del budget.

Purtroppo, però, molto spesso sono tondi e di dimensioni tali da non favorire la conversazione e l’intimità tra gli ospiti.

Gli sposi che, invece, preferiscono tavoli rettangolari (comunemente definiti imperiali) devono considerare un possibile incremento dei costi: un tavolo di questo genere richiede un aumento del personale.

 

Personale di sala

La voce relativa al catering che maggiormente incide sul budget riguarda il personale di sala.

Come abbiamo detto poco fa il numero può dipendere dalla tipologia del tavolo, ma anche dalle mansioni del personale stesso: oltre ai camerieri ci sarà il personale dedicato al servizio di mescita come sommelier o vinai.

Fate attenzione: è sempre bene considerare un cameriere ogni 8 ospiti (numero indicativo considerando lo stile di servizio all’italiana, ovvero l’arrivo della pietanza al tavolo già impattata) onde evitare complicazioni durante il servizio.

 

Bicchieri&Vino

Come sapete esistono molteplici tipologie di bicchieri caratterizzati da molteplici capienze: quello toscano, il tulipano o il semi balloon. L’ampiezza della coppa può determinare l’incidenza del costo del vino sul budget.

Se avete una fornitura di vino limitata, un servizio professionale è fondamentale per calibrare il riempimento dei bicchiere ed evitare di incorrere nella temibile frase “non c’è più vino”.

Per quel che riguarda i costi stessi del vino, a incidere possono essere tantissimi fattori: la tipologia del vino, la stagione dell’evento, il diritto di tappo applicato dal catering per la gestione della bevanda dall’arrivo in location fino al servizio.

 

Consigli di stile

Giorgia, durante l’elenco delle diverse voci inerenti al budget di sala, ha dispensato consigli sullo stile e il bon ton da non perdere di vista.

Il primo riguarda la mise en place singola, le cui dimensioni ideali rientrano nei 60×45 cm: questa misura crea il giusto spazio per i movimenti e diminuisce la distanza tra i commensali.

 

Mai bevande e pane a tavola! Le foto dei vostri sposi non mentono mai nè sulla confusione che le bottiglie creano a tavola nè sull’utilizzo di tovaglie troppo corte e ahimé non stirate. Se il catering non è attrezzato per la stiratura in sala, pensateci voi.

 

Le sedie sono il complemento d’arredo che maggiormente incide sull’allestimento, nondimeno a volte presentano delle insidie per via delle dimensioni. Ricordate sedie molto grandi potrebbero stravolgere l’organizzazione dei tavoli.

I dettagli sono fondamentali!

 

Roberta Torresan

TAGS:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.