Come è organizzata la giornata di una Wedding Planner?

Come è organizzata la giornata di una Wedding Planner?

Come è organizzata la giornata di una Wedding Planner?

 

Se stai immaginando la giornata di una Wedding Planner come una serie di attività divertenti e creative, tra incontri con spose che ti cercano e fornitori che soddisfano alla lettere ogni tua richiesta, forse ci sono diverse cose da rivedere.

Sono tanti i malintesi su questo lavoro, e non voglio dare la colpa a nessuno; ma si sono creati dei falsi miti che rischiano di generare aspettative troppo lontane dalla realtà su cosa fa una Wedding Planner.

Cominciamo con il dire che farei veramente fatica a descrivere fedelmente la giornata di una wedding planner, per diversi motivi:

  1. le giornate sono molto diverse a seconda della stagione e della imminenza di un evento
  2. le attività differiscono molto se ci si dedica a matrimoni nel raggio di poche decine di km o se si lavora in regioni diverse dalla tua sede
  3. lavorare con il destination wedding può stravolgere la tua agenda giornaliera
  4. lavorare da soli, con una assistente o con un vero team influisce ovviamente sulla distribuzione del lavoro
  5. la profondità dei tuoi servizi e la tua eventuale “specializzazione” possono cambiare le tue priorità

 

Ecco perchè ti devo avvertire che non posso descriverti una mia giornata tipo, ma una intera settimana delle attività più tipiche che condivido con tutto il mio team.

Proviamo allora a immaginare cosa succede in una settimana che includa una varietà di attività, tipiche del team di una wedding planner che lavora soprattutto con sposi stranieri e che gestisce un wedding business avviato ormai da più di 12 anni (se sei agli inizi non fare mai confronti con chi si trova in una fase molto più avanzata della tua).

 

Guarda quante cose potresti dover fare in una settimana:

  • Risposta tempestiva a email di richiesta informazioni
  • Video call con nuovi sposi stranieri
  • Redazione offerte da inviare a potenziali nuovi clienti
  • Redazione contratti per nuovi clienti
  • Sopralluoghi con nuovi clienti per valutare le location
  • Appuntamento in studio con nuovi sposi
  • Riunione periodica con tutto il team
  • De-Briefing dell’evento appena concluso
  • Call con commercialista/avvocato/consulente del lavoro
  • Call di riepilogo con fornitori coinvolti nel prossimo evento
  • Aggiornamento e avanzamento progetti creativi per il design degli eventi futuri
  • Briefing con il team convocato per il prossimo evento
  • Creazione contenuti per il Blog
  • Creazione contenuti per i Social Media
  • Risposta ad interazioni e commenti ricevuti sui Social Media
  • Incontri con nuovi fornitori e locations
  • Telefonate e incontri con Sposi in consulenza
  • Redazione e invio fatture
  • Meeting periodico di aggiornamento su andamento vendite, contratti conclusi, e incasso fatture
  • Aggiornamento professionale (libri, convegni, corsi, ricerche sul web)
  • Pubbliche Relazioni e Incontri di Networking

 

Ti sarai accorta che da questo elenco ho chiaramente escluso tutto ciò che riguarda in modo diretto le attività che vengono svolte durante l’evento stesso, che spesso (nel mio caso) può durare anche 2, 3 o più giorni.

Ho incluso quindi “solo” ciò che potrebbe occupare più frequentemente la tipica giornata di una wedding planner, seppure nell’arco di una settimana.

Quanto tempo libero rimane?

Molto poco, ma ESSERE una WEDDING PLANNER BEN ORGANIZZATA ti permette di fare tutto quello che ho descritto senza affogare, e avendo la capacità di acquisire nuovi clienti senza andare in tilt.

Non solo, riuscirai anche ad avere del tempo per te, per la tua famiglia, e per tutto ciò che ti appassiona extra-lavoro.

 

Roberta Torresan Wedding Planner & Designer 

 

 

 

TAGS:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

FAI BRILLARE IL TUO MARKETING

X