Il tuo Perchè è fuori dalla tua Comfort Zone

Il tuo Perchè è fuori dalla tua Comfort Zone

Il tuo Perchè è fuori dalla tua Comfort Zone.

“Chi ha un perchè ha successo con qualsiasi come”

-Friederick Nietzche-

Tutti desiderano fare chiarezza su cosa vogliono “fare da grandi”

E l’unico modo per capirlo è entrare in profondità in te stesso per scoprire cosa ti fa sentire più vivo.

Partiamo tutti da qualcosa di confuso, perché probabilmente ci piacciono molte cose.

La vita della maggior parte delle persone non è ancora perfettamente chiara.

È una lotta che quasi ogni adulto deve affrontare. “Cosa voglio fare della mia vita?” “In cosa sono più bravo?” “In cosa non riesco?”

Milioni di persone non hanno idea di cosa vogliono fare di se stesse. E va bene così. La scoperta di sé è un viaggio.

La curiosità, l’ essere aperti a esplorare l’ignoto, pronti ad abbracciare le sorprese che arrivano lungo la strada, sono atteggiamenti essenziali per la scoperta di sé e per acquisire chiarezza sul proprio scopo di vita.

“Conoscere il tuo perché è un primo passo importante per capire come raggiungere gli obiettivi che ti eccitano e creare una vita che ti piace vivere (invece che semplicemente sopravvivere!). In effetti, solo quando saprai il tuo “perché” troverai il coraggio di correre i rischi necessari per andare avanti, rimanere motivato quando l’umore è più basso e muovere la tua vita su una traiettoria completamente nuova, più impegnativa e più gratificante “.

-Margie Warrell-

Se ti senti immotivato, insicuro, senza scopo, non riesci a trovare uno scopo che ti faccia perdere il sonno, non sei solo, la maggior parte delle persone è nella stessa barca.

“Prima di ottenere qualcosa di eccezionale, la tua zona di comfort deve essere disturbata.” – Ray Lewis

Se vuoi disperatamente dimostrare qualcosa, fare la differenza nella vita delle persone, avviare con successo la tua attività di Wedding Planner che ristagna da troppo tempo, o lasciare una piccola traccia di te nell’universo, non importa quanto piccolo, devi uscire da quel muro di sicurezza che ti sei costruito.

La tua Comfort Zone  è il piccolo mondo in cui vivi (tutti ne abbiamo uno), dove sei il centro dell’universo.

Ti preoccupi del tuo benessere, di non voler apparire inadeguato, fallire o commettere un errore.

La tua unica preoccupazione è “non avere problemi” e seguire il flusso.

Facendo tutto “come previsto”.

Nella tua bolla, ti preoccupi del tuo piacere e comfort e cerchi di non essere a disagio.

Quando esci dalla bolla, inizi a vedere che i tuoi desideri personali sono in realtà piuttosto banali, e che c’è di più nella vita che cercare di soddisfare solo i tuoi piaceri e il timore del tuo disagio.

Tutto ciò che è significativo può essere ottenuto solo al di fuori della confort zone.

Al di fuori della bolla, tutto ciò di cui ti preoccuperai sarà avere un impatto sulle persone, dare un significato alla tua vita e risolvere i problemi degli altri.

Sarai emotivamente impegnato nel lavoro della tua vita così tanto che perderai il senso del tempo.

Inizia con la ricerca del tuo “perché” personale. 

Ciò che conta è diventare più grande di te stesso.

Quando lo avrai trovato, scoprirai di avere uno scopo nella vita.

Ascolta il consiglio di Mark Manson

“Scoprire ciò che ti appassiona nella vita e ciò che conta per te è un un processo per tentativi ed errori. Nessuno di noi sa esattamente come ci sentiamo riguardo a un’attività finché non la svolgiamo effettivamente.

Quindi chiediti, se qualcuno ti puntasse una pistola alla testa e ti costringesse a fare una sola cosa che abbia senso nella tua vita, cosa faresti?”

Roberta Torresan

TAGS:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.