Le vere competenze che ti servono per diventare Wedding Planner

Le vere competenze che ti servono per diventare Wedding Planner

Le vere competenze che ti servono per diventare Wedding Planner

Di cosa hai veramente bisogno per diventare Wedding Planner?

Creatività, buon gusto e soldi! Ecco come la maggior parte delle persone risponderebbe a questa domanda.

Ma la combinazione di doti creative con un’iniezione di denaro non ha necessariamente successo nel mondo del wedding.

Abbiamo visto innumerevoli persone iniziare con tanta presunta creatività e tanti soldi da spendere in pubblicità, per poi dimenticarci che siano mai esistite.

Ma se chi ha denaro da investire spesso fallisce, che dire di chi si lancia allo sbaraglio e non vede mai un giorno di gloria?

Iniziano a guadagnare qualche soldo con piccoli eventi e poi non riescono mai a fare un passo in avanti.

E chi invece riesce a farsi spazio e a diventare una vera piccola impresa, non una semplice wedding planner improvvisata?

Parlo di chi riesce a fatturare in maniera importante nel corso degli anni… quale è il loro segreto rispetto a chi non riesce ad emergere?

Qual è la differenza?

Ci sono molti fattori in gioco. Sì, le circostanze sono importanti, così come le occasioni e i colpi di fortuna.

Ma quando si confrontano due servizi simili che hanno avuto inizio allo stesso tempo nella stessa fascia di mercato, le differenze si riducono a una sola: l’approccio del professionista/imprenditore.

Non ho usato questi due termini a caso. Potresti avere tanta creatività, buon gusto e abbastanza soldi per iniziare la tua attività. Ma ne hai le capacità?

Questa è la grande domanda da porsi.

 

DI QUALI COMPETENZE HAI BISOGNO PER DIVENTARE WEDDING PLANNER E AVERE SUCCESSO NEL TEMPO?

Hai sentito parlare di hard skills e soft skills?

È necessario sviluppare le tue competenze e capacità in due dimensioni diverse se vuoi avere successo e mantenerlo.

Quando intendi avviare un’impresa, hard skills e soft skills sono ugualmente importanti.

Le hard skills sono le competenze che sviluppi attraverso l’apprendimento. Ogni professione ha i suoi requisiti in tema di hard skills.

Se vuoi essere un Wedding Planner devi ovviamente conoscere le procedure burocratiche per il rito civile, devi saper trasformare gli spazi, organizzare la timeline di un evento, allestire una mise en place e via dicendo.

Ma le soft skills sono meno scontate e meno facili da misurare. Queste sono quelle che si ottengono non con l’istruzione, ma attraverso la crescita personale.

Le competenze trasversali per la maggior parte delle professioni sono più o meno le stesse. Includono l’ascolto, l’empatia, la gestione dello stress, il lavoro di squadra, la leadership e la capacità di ispirare altre persone. Riguardano più la tua personalità che le tue qualifiche professionali.

Ora mettiamo in relazione queste competenze con uno scopo pratico: quali sono le competenze per avere successo come imprenditore?

 

UNA WEDDING PLANNER DEVE AVERE HARD SKILLS DA IMPRENDITORE

Nel mondo degli affari, le hard skills di solito comprendono il budgeting, la contabilità ed elementi di finanza.

Oltre allo studio hai anche bisogno di esperienza pratica per ottenere queste competenze. L’imprenditorialità non è qualcosa che puoi imparare dai libri. Imparerai i principi della contabilità da un libro, ma sarai in grado di metterli in pratica senza fare un po’ di esperienza o senza avere una figura di riferimento dalla quale trarre ispirazione? No.

 

Contabilità e Finanza.

Avrai bisogno di sapere quanta quantità di denaro entra e esce ogni giorno, mese e anno. Avrai bisogno di imparare a mantenere l’equilibrio tra spese e entrate, in modo da mantenere redditizia la tua attività.

Una leggera mancanza di prudenza e disciplina renderà la tua attività insostenibile. È esattamente il motivo per cui così tante nuove aziende si dirigono verso la bancarotta prima di vedere la luce del giorno.

In primo luogo, impara come gestire le tue finanze.

Dovrai essere consapevole di ogni centesimo guadagnato e speso. Dovrai avere sempre il controllo del tuo budget.

Sii consapevole dei cicli economici! La maggior parte delle startup ha flussi di cassa negativi, semplicemente perché hanno troppo da investire e ancora non hanno trovato abbastanza clienti paganti.

Questo non dovrebbe spaventarti. Devi solo avere abbastanza cash per coprire le spese e pagare i fornitori e gli eventuali collaboratori durante questo periodo.

E devi lavorare per rendere redditizia la tua attività.
Se non hai doti da contabile, allora devi trovare qualcuno che ti dia una mano e che sia bravo!

 

Marketing.

Sì; puoi assumere un esperto di marketing che se ne occupi per te. Ma non puoi pensare di accettare di non capirci nulla e non sapere di cosa si stia parlando.

Qualunque cosa tu decida di fare, tieni presente che assumere un esperto di marketing non significa che sarai escluso da tutti i processi di marketing della attività di cui sei il proprietario. Dovrai fare la tua parte del lavoro.

Vogliamo poi parlare di personal branding?

La persona dietro un’azienda è la ragione del suo successo. Hai bisogno di presentarti come una figura autorevole alla quale gli sposi vorranno affidarsi.

Dal punto di vista del cliente, vogliono vederti come qualcuno di cui fidarsi ciecamente.

Inizia a lavorare sul tuo marchio personale. Crea profili su diverse piattaforme di social media. Inizia a condividere post che ti fanno sembrare professionale, ma anche carismatico.

Condividi le tue opinioni sulle tendenze relative al tuo settore.
Stabilisci collegamenti con le persone giuste.
Non trascurare il blogging! Ti aiuterà davvero a certificare la tua esperienza.

 

Competenze tecniche.

Avrai bisogno di imparare ad usare un software gestionale, per avere sotto controllo tutti gli eventi e tutti i clienti.

Dovrai sapere gestire il lavoro dei fornitori e dei collaboratori per ogni singolo evento organizzato. Dovrai almeno sapere gestire Google Calendar.

Dovresti imparare come gestire un blog e le pagine dei social media. Abbiamo menzionato la loro importanza nell’ambito delle competenze di marketing, ricordi?

La tua attività ha bisogno di un sito web. Pur affidandoti ad un consulente, devi sapere di cosa ti sta parlando: hosting, wordpress, dominio, plugin, etc. conosci questi termini tecnici?

La suite di MS Office è obbligatoria per te. Lavorerai spesso con Excel, lo devi sapere padroneggiare alla grande; ma dovrai anche usare PowerPoint e Word abbastanza frequentemente.

 

ANCHE LE SOFT SKILLS SONO IMPORTANTI

L’imprenditorialità è una competenza che puoi acquisire per diventare Wedding Planner?

Potresti frequentare infiniti corsi e sviluppare tutte le hard skills sopra elencate, ma fallirai comunque se non hai le soft skills necessarie.

L’educazione all’imprenditorialità svolge un ruolo importante nel successo di una attività come quella di un Wedding Planner, ma non è efficace quando si insegna semplicemente la conoscenza senza puntare all’approccio e alla mentalità da imprenditore.

In ogni caso, le competenze trasversali dipendono dai tuoi sforzi e dal tuo atteggiamento; non basta che qualcuno ti insegni ad allestire una tavola…

Queste sono le competenze più importanti per un futuro Wedding Planner imprenditore:

1. Essere un Venditore nel senso più ampio del termine.

Diciamoci la verità. Tutte le competenze di questo mondo non servono a nulla se poi non riesci ad attirare a te i clienti.

La vendita è un mondo complesso nel quale molte skills possono essere apprese.

Il punto di partenza però deve essere il tuo approccio commerciale.

Quello di chi è consapevole della necessità di attrezzarsi per riuscire a portare a casa il lavoro senza aspettare che cada dal cielo.

Soprattutto in un contesto ipercompetitivo come quello del Wedding degli ultimi anni.

Ricorda che ogni singolo aspetto del tuo lavoro deve essere coerente con una strategia commerciale ben definita. Non improvvisare e crea una tua cultura aziendale marketing oriented.

 

2. Coraggio

Sì; è un’abilità. È la capacità di affrontare una sfida anche se questo significa rischiare qualcosa.

Nel mondo degli affari (perché organizzare matrimoni alla fine è il tuo business), il rischio è sempre un fattore.

Avrai bisogno di nuovi collaboratori se vorrai crescere, usare nuovi strumenti, investire in viaggi e convegni, provare un nuovo approccio di marketing … tutto ciò significa investire denaro.

Se non hai il coraggio di correre rischi che non garantiscono un esito positivo al 100%, rimarrai nella bolla di sicurezza, che scoppierà non appena sarai in ritardo rispetto a tutti i concorrenti.

Scopri come realizzare analisi costi-benefici. Questa è un’abilità difficile, ma non è nulla se non hai coraggio. Un’analisi ti darà le prospettive per il successo, ma alla fine sarai tu a dover prendere le decisioni più importanti per il tuo futuro.

 

3. Gestione dello stress

Dovremmo anche menzionare il fatto che sarai sottoposto a molto stress, lo hai messo un conto?

Organizzare eventi e avere a che fare con sposi e fornitori ti assicuro che può essere molto stressante.

Quando inizieranno le responsabilità, ti renderai conto che sarai tu a diventare il fulcro di tutto lo stress.

Quando le cose si complicano, lo stress si trasforma in frustrazione, e la frustrazione trasforma la tua attivita  in un luogo impossibile dove lavorare. Come imprenditore, è compito tuo impedire che ciò accada.

Sei in grado di trasformare lo stress in qualcosa di positivo? Ogni singolo ostacolo è solo un altro passo che devi compiere per raggiungere il successo. 

Se non sei una persona dotata di calma olimpica, ti suggerisco di affrontare i problemi lavorando sul tuo approccio mentale. Che ne dici di un po’ di Yoga?

 

4. Abilità comunicative

Per prima cosa, devi imparare ad ascoltare.

L’ascolto è l’aspetto fondamentale della comunicazione di successo.

Ma non è tutto. Devi anche sapere come parlare, scrivere e presentare di fronte ad un pubblico (non importa se di poche o tante persone).

Comunica con quante più persone possibili su base giornaliera, così ti sentirai a tuo agio ad esprimerti.
Non cercare di essere eccessivamente intellettuale. Alla gente non piace. Evita i tecnicismi e e sii te stesso.

 

5. Flessibilità

Immagina che l’investimento nella pubblicità di Facebook a pagamento non ti abbia portato tutto il traffico che ti aspettavi. Oppure hai appena notato che un concorrente ha una campagna di marketing troppo simile alla tua.

O peggio, ti arrivano richieste dal sito e tu non riesci a trasformarle in appuntamenti di vendita…

Affronterai un milione di situazioni come queste agli inizi della tua attività. E non solo agli inizi.

Devi fare un piano, ma devi anche essere consapevole che non puoi pianificare tutto. A un certo punto, dovrai cambiare direzione.

Analizza tutto! Prendi i numeri e studiali. Se le cose non vanno come previsto, significa che devi cambiare qualcosa nel tuo piano.

Resta aperto ai suggerimenti. Invita Le persone che lavorano a stretto cinttto con te a condividere le loro idee, in modo da poter individuare e correggere gli errori prima che diventino irreparabili.

 

Ti ho spaventato a sufficienza? No, in realtà tutto quello che posso fare è mettere in guardia chi non conosce questo mondo e non immagina cosa possa significare avviare una attività di Wedding Planner.

Quello che si percepisce dall’esterno è un mondo patinato che non coincide minimamente con la realtà dei fatti, e le opportunità da cogliere sono importanti a patto che ci si prepari in modo adeguato.

Messaggio importante: se hai voglia di studiare e di costruire il tuo bagaglio di competenze e di motivazioni, sei atterrato nel posto giusto!

 

Roberta Torresan

 

TAGS:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.